Granstar ® Olivo nuovo erbicida DuPont

granstar
A base di tribenuron metile 50, garantisce ampio spettro d’azione, controllo infestanti difficili, selettività sull’olivo, basso costo a ettaro

Piena efficacia contro infestanti difficili come Oxalis pes-caprae, Oxalys corniculata e, allo stadio giovanile, Conyza canadensis; meccanismo d’azione diverso rispetto al glifosate, importante per evitare l’insorgenza/l’espansione delle resistenze; residualità calibrata, utile a mantenere pulito il terreno per il tempo della raccolta; selettività nei confronti dell’olivo grazie alla limitata residualità che permette anche l’inerbimento controllato dopo la raccolta.

granstar

Sono i punti di forza di Granstar ® Olivo, erbicida proposto sul mercato da DuPont de Nemours Italiana, che soddisfa in pieno i requisiti più rilevanti richiesti, secondo una recente ricerca di mercato, in fase di scelta del prodotto/miscela dicotiledonicida per diserbare l’oliveto: spettro d’azione, controllo infestanti difficili come Oxalis e Conyza, selettività sulla coltura dell’olivo, basso costo a ettaro.

Granstar ® Olivo è a base di tribenuron metile 50%, sostanza attiva che appartiene alla famiglia chimica delle solfoniluree caratterizzate principalmente da: bassissima dose di impiego grazie alla spiccata attività biologica, ampio spettro d’azione, basso impatto ambientale, assenza di odori e miscibilità con svariati prodotti partner.

In post-emergenza

Granstar ® Olivo possiede principalmente azione fogliare e deve quindi essere impiegato in post-emergenza delle infestanti a foglia larga in autunno o fine inverno-inizio primavera. Viene rapidamente assorbito da foglie e radici e traslocato agli apici vegetativi delle piante trattate. Subito dopo l’assorbimento, Granstar ® Olivo blocca la crescita delle malerbe sensibili con sintomi visibili (ingiallimento, necrosi e successiva morte) che possono manifestarsi da 1 a 3 settimane dall’applicazione. Condizioni di caldo e umido dopo il trattamento favoriscono la velocità di azione.

La dose di impiego va da 25 a 40 g/ha, da distribuire in 200-400 litri d’acqua, evitando il contatto di gocce con il fogliame, i germogli, i giovani polloni della coltura e sulle parti potate da poco e facendo attenzione a impiegare la dose inferiore con infestanti che abbiano sviluppato al massimo quattro foglie vere e la dose maggiore per infestanti più cresciute.

La dose più bassa si applica su infestanti poco sviluppate (al massimo quattro foglie vere), la dose più elevata su infestanti più sviluppate (più di quattro foglie vere).

È consentito effettuare un solo trattamento per stagione. Riguardo, infine, alle modalità di impiego, Granstar ® Olivo va utilizzato in miscela con altri prodotti al fine di completarne lo spettro d’azione. L’innovativa formulazione SX® Technology Blend consente di ottenere una miscela omogenea, in grado di sciogliersi in modo ottimale ed è garanzia di: elevata biodisponibilità della sostanza attiva, che significa migliore e più rapido controllo delle infestanti; facilità di pulizia delle attrezzature, infatti i granuli SXTM si sciolgono completamente, quindi non ci sono particelle che possano permanere in “angoli morti” dell’attrezzatura di irrorazione; resistenza al dilavamento: due ore di intervallo tra l’applicazione di Granstar® Olivo e l’evento piovoso sono sufficienti a garantire il pieno controllo delle infestanti.

Infestanti sotto controllo

Secondo l’etichetta lo spettro d’azione di Granstar ® Olivo comprende infestanti sensibili (con efficacia fra 85% e 100%) e infestanti mediamente sensibili (con efficacia fra 70% e 85%).

Le infestanti sensibili sono acetosella (Oxalis spp.), borsa del pastore (Capsella bursapastoris), calendula (Calendula spp.), camomilla bastarda (Anthemis arvensis), centocchio (Stellaria media), farinello comune (Chenopodium album), grespino dei campi (Sonchus arvensis), grespino comune (Sonchus oleraceus), ortica (Urtica dioica), papavero (Papaver rhoeas), senape (Sinapis arvensis). Le infestanti mediamente sensibili sono: attaccamani (Galium aparine), cardo mariano (Silybum marianum), centocchio dei campi (Anagallis arvensis), erigero (Conyza canadensis), falsa ortica reniforme (Lamium amplexicaule), geranio (Geranium molle). Tuttavia Granstar ® Olivo possiede uno spettro d’azione ben più ampio, che comprende numerose altre erbe infestanti, più o meno sensibili.

Nell’impiego di Granstar ® Olivo, occorre seguire opportune precauzioni e accorgimenti: l’irrorazione è permessa solo su oliveti dopo il terzo anno dalla piantumazione; bisogna prima versare Granstar ® Olivo nella botte e una volta completato lo scioglimento aggiungere l’eventuale formulato a base di glifosate; come per tutti i formulati granulari è consigliabile l’aggiunta di un bagnante/adesivante; il tempo di carenza è di 28 giorni; dato che l’emergenza delle infestanti è spesso scalare, intervenire presto significa controllare bene le infestanti già nate ma non quelle che nasceranno: è bene quindi aspettare che una parte delle infestanti sia nata senza però attendere oltre l’accestimento per le graminacee e le 4-6 foglie per le dicotiledoni: così facendo è consigliabile l’adozione della dose massima (40 g/ha), poiché la popolazione delle infestanti sarà estremamente disetanea.

 

 

Visualizza l’articolo completo pubblicato su AgriCommercio & Garden Center n. 3/2016

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome