Pet food, giro d’affari da 1.830 milioni

pet
L’indagine presentata in occasione di Zoomark evidenzia che il mercato del pet mantiene il segno positivo, grazie alla crescita del numero di animali domestici

È stato presentato a maggio in concomitanza con Zoomark l’annuale Rapporto Assalco - Zoomark sull’alimentazione e la cura degli animali da compagnia, realizzato in collaborazione con Iri Information Resources e Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani): i dati che ne emergono sono ottimi.

Tanto per cominciare, si evidenzia un giro d’affari di 1.830 milioni di euro, per un totale di 544mila tonnellate commercializzate. Sono i numeri del mercato italiano del pet food per cani e gatti, il segmento principale del mercato dei prodotti per l’alimentazione e la cura degli animali da compagnia nel 2014.

Si mantiene positivo il trend delle dinamiche a valore, che fa segnare una crescita significativa del 2,4% rispetto all’anno precedente, crescita peraltro superiore a quella già rilevata nel 2013 (+1,9% rispetto al 2012). La variazione dei comportamenti d’acquisto dovuti alla crescente diffusione di animali di piccola/media taglia che hanno consumi giornalieri più contenuti e la riduzione degli sprechi che ha determinato il conseguente passaggio graduale dai formati medi ai formati monoporzione (dal medium al single serve) si riflettono nella flessione dei volumi (-1,2%).

 

L’articolo intero è pubblicato su Agricommergio e Garden Center n. 7-8/2015

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome