K+S Italia online, il sito web è completamente rinnovato

k+s italia nuovo sito web

K+S Italia Srl è online con il nuovo sito internet www.ks-italia.com: da oggi sarà ancora più facile essere aggiornati sul mondo di K+S Kali GmbH. Nato dalla volontà di semplificare la navigazione e rendere facilmente accessibili tutte le informazioni del sito web, è stato pensato per andare incontro alle esigenze e alla curiosità di ogni tipo di utente. Dalla Home Page, infatti, si può accedere in maniera immediata e intuitiva alle tre sezioni in evidenza (K+S Italia, Prodotti e servizi, Contatti), per arrivare alle principali aree tematiche:

- K+S Italia: Chi siamo e La nostra storia

- Prodotti e servizi: trovando in pochi click le informazioni desiderate sui prodotti impiegati nei diversi settori: Alimentare, Concimi, Farmaceutica, Industria, Nutrizione animale, Sale per disgelo, Gestione rifiuti

- Contatti: Il nostro team e Dove siamo

Giunti all’area dedicata ai Concimi, è possibile visualizzare la gamma completa di K+S Kali GmbH, suddivisi per tipologia (Concimazione al terreno, Fertirrigazione e concimazione fogliare), l’elenco delle pubblicazioni disponibili in lingua Italiana ed i link che rimandano alle sezioni:

- Canale Youtube di K+S Kali GmbH: Video sul Patentkali,

- Colture: panoramica delle più importanti colture presenti nel nostro paese; descrizione del ruolo di potassio, magnesio, zolfo e microelementi nel metabolismo della pianta; i nostri consigli di concimazione.

- Elementi nutritivi: informazioni di base su fosforo, potassio, magnesio, zolfo, boro, manganese, zinco, rame e sodio; l’importanza che rivestono per le colture, al fine di salvaguardarne l’equilibrio nutritivo.

- Pubblicazioni: accesso alla banca dati e possibilità di ordinare le diverse pubblicazioni anche in altre lingue.

Così facendo, K+S Kali GmbH che da oltre cento anni si occupa di sperimentazione in agricoltura, in collaborazione con università ed enti di ricerca di tutto il mondo, mette a disposizione i risultati di queste attività perché possano essere trasferiti alle pratiche agricole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome