Nitrophoska®, concimare fra tradizione e tecnologia

nitrophoska®
COVER STORY FERTILIZZANTI - EuroChem Agro

La storia dei concimi complessi Nitrophoska® inizia nella città tedesca di Ludwigshafen nel lontano 1927, con il preciso intento di nutrire al meglio le colture impiegando un unico prodotto fertilizzante. A quei tempi l’idea di un complesso NPK era assolutamente rivoluzionaria, in quanto la concimazione era una pratica ancora poco diffusa e venivano utilizzati i più disparati materiali fertilizzanti che si riuscivano a reperire facilmente sul mercato: fosforiti, rocce fosfatiche, soda, residui di distillazione o addirittura prodotti di scarto di altri processi produttivi.

Con il progresso tecnologico e la crescente conoscenza delle materie prime, i Nitrophoska® sono stati costantemente migliorati e, in particolare, alcuni passaggi fondamentali hanno delineato la storia, lo sviluppo e il successo di questi prodotti.

Tutto in un solo granulo!

La prima grande intuizione è stata quella di sviluppare un concime minerale complesso anziché una semplice miscela fisica di materie prime.

La differenza può sembrare trascurabile e non tale da giustificare un maggiore costo di produzione; in realtà il prodotto così ottenuto è omogeneo per forma e composizione chimica e di qualità indubbiamente superiore. Un concime complesso risulta quindi più regolare e facile da distribuire e, a differenza della miscela, in ciascun granulo che raggiunge la pianta è presente la medesima combinazione di elementi nutritivi.

Il segreto sta nel “metodo”!

Una seconda fondamentale tappa nell’evoluzione dei complessi Nitrophoska® è stata l’introduzione del sistema produttivo noto come metodo di nitrofosfatazione Odda. Questa tecnologia industriale, sviluppata nel sito produttivo di Anversa, prevede la completa solubilizzazione delle materie prime e la successiva combinazione degli elementi fertilizzanti attraverso una precisa serie di reazioni chimico-fisiche. Il risultato è un complesso omogeneo e perfettamente granulato, con elementi nutritivi portati alla massima assimilabilità. In particolare il fosforo è presente nelle sue diverse forme monocalcica e bicalcica. La simultanea presenza di differenti combinazioni chimiche del prezioso nutriente è indubbiamente uno dei punti di forza dei complessi Nitrophoska®, in quanto viene garantita una disponibilità progressiva e prolungata nel tempo, indipendentemente dalle caratteristiche chimico-fisiche del terreno. Il metodo Odda si distingue inoltre per il fatto di essere un ciclo produttivo chiuso: le materie prime vengono impiegate completamente e, nel pieno rispetto dell’ambiente, non si generano sottoprodotti di scarto.

 

Leggi l’articolo completo su AgriCommercio & Garden Center n. 1/2017

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome