Rasaerba, un prato sempre in ordine

prato
Le novità 2016 proposte dalle migliori aziende puntano alla sostenibilità e alla massima efficienza in termini di risultato

Chiunque possieda un giardino non rinuncia mai al prato. Il prato, per rimanere bello, deve essere tosato periodicamente, in linea di massima ogni 7-10 giorni. Per tosarlo, a meno che non si estenda solo per poche decine di mq, serve una macchina apposita: il rasaerba. Per proprietà transitiva, tutti i possessori di giardini hanno bisogno di un tosaerba!

È vero che si tratta di un acquisto impegnativo, che l’hobbista non effettua ogni anno, ma è anche vero che le macchine più vetuste sono facili a rompersi o a creare problemi tali per cui sia necessaria una sostituzione.

Senza contare il fatto che inquinano molto di più se sono a motore, il che, in tempi di continui allarmi smog, contribuisce a peggiorare la qualità dell’aria.

Così, i nuovi modelli, in gran parte elettrici o a batteria, dalle prestazioni invidiate da quelli a benzina, fanno sempre più gola agli appassionati che hanno a cuore l’ambiente.

Perché non inquinano né fanno rumore, e si possono usare anche nelle villette a schiera senza disturbare i vicini.

Addirittura, se il modello è un robot che fa tutto da solo, può essere programmato perfino per lavorare di notte: la loro silenziosità è quasi assoluta, e al mattino il prato risulterà magicamente tagliato.

Ecco perché la rivendita deve possedere un buon assortimento di rasaerba, tale da soddisfare tutte le richieste e le tasche. A motore con avviamento elettrico e a basso tasso d’inquinamento e alte prestazioni, elettrici per chi ha un prato lineare senza troppi ostacoli, a batteria per la massima libertà di movimento in mezzo a ostacoli e piante, automatici (robot) per chi non ha tempo di stare a tagliare l’erba: il mercato offre oggi tutte queste possibilità.

E saranno queste le opzioni che i vostri clienti vi chiederanno in questo 2016. Qui vi presentiamo i modelli più nuovi, proposti dalle aziende di maggior prestigio attualmente sul mercato.

...

 

Le principali novità con il parere dei tecnici e dei responsabili marketing li trovate su Agri Commercio & Garden Center n. 2/2016

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome