Rivendite agrarie e garden center non si sono mai fermati

rivendite agrarie
A sinistra, Leone Faiola, Vice presidente Compag (Agroforniture); a destra, Stefano Donetti, presidente Aicg
[nbm-post-excerpt length=”230" count=”word” more=”…”]

Nuove tecnologie e consulenza

Noi del mondo dell’agricoltura, come sempre ma soprattutto in questo momento, siamo chiamati ad affrontare una sfida importante, una sorta di missione sociale. La filiera agricola non si è mai fermata, perché da noi dipende tutto il comparto agroalimentare, tutto il cibo che viene portato sulle nostre tavole e dunque la vita di ciascuno.

Questo particolare periodo ci ha fatto comprendere ancora di più che, per garantire sempre la continuità dell’attività, è importante l’organizzazione e l’interscambiabilità e la dinamicità delle risorse aziendali, possibile solo attraverso una costante formazione aziendale.

Inoltre, per garantire il servizio alle aziende agricole, riducendo il numero dei contatti, sono fondamentali tutti i mezzi che le nuove tecnologie ci mettono a disposizione nella comunicazione intra-aziendale ed extra-aziendale.

La consulenza va intesa non solo come assistenza diretta nelle aziende agricole, ma anche come tutta una serie di servizi agronomici e logistici che possono essere offerti da team formati, con l’utilizzo di tutta una serie di strumenti:

  • invio di bollettini fitosanitari, attraverso siti internet, sms, newsletter,
  • numeri di telefono e indirizzi e-mail per richieste di natura tecnica da utilizzare ad esempio per invio di foto o semplicemente per richiedere una consulenza specifica,
  • sviluppo di app e sistemi innovativi di comunicazione per consulenze o per pianificare gli ordini e le consegne.

Oggi più che mai alla consulenza agronomica in campo e a quella all’interno delle agrofarmacie va dato grande valore, ma ciò può essere fatto solo con l’aiuto della tecnologia, ottimizzando organizzazione e tempi e rendendo ancora più preziosi ed efficaci i sopralluoghi degli agronomi.

Al momento della ripartenza abbiamo tutti bisogno di slancio, fiducia e collaborazione. L’impegno di tutti, finalizzato alla salvaguardia della salute e dell’ambiente, è fondamentale, e siamo sicuri che supereremo ottimamente questo momento, e ne usciremo rafforzati.

Leone Faiola, Vice presidente Compag (Agroforniture)


 

Informazione costante sulla normativa

Non ci siamo mai fermati, nemmeno nei momenti più difficili, per far sì che i nostri clienti potessero trovare sempre le piante e i prodotti utili al loro lavoro e al loro tempo libero.
Le norme e i decreti via via emanati dal Governo, non sempre chiari ed esaustivi, a volte lacunosi, hanno spesso creato confusione e incertezze che andavano a sommarsi alla difficoltà generale dovuta all’emergenza.

Ma non abbiamo mai avuto dubbi: la parola d’ordine era andare avanti, cercando di non farsi abbattere dalle enormi difficoltà che si presentavano di giorno in giorno.

E, come Aicg, lo abbiamo fatto avviando, prima di tutto, un contatto con le Istituzioni, e con il Ministero per le Politiche agricole in particolare, per portare avanti le istanze e le richieste del settore insieme ad altre importanti associazioni nazionali della filiera florovivaistica.

Sono state giornate, settimane intense e frenetiche, in cui la preoccupazione per il futuro delle nostre attività si è mescolata alla soddisfazione per aver riportato l’attenzione istituzionale sul settore e sulle sue necessità.

Abbiamo inoltre deciso di stare costantemente al fianco dei nostri soci Aicg in questo periodo complesso, tenendoli informati sulla continua evoluzione delle normative e dei decreti relativi all’attività commerciale e sull’applicazione di tutte le norme necessarie per poter continuare a lavorare in sicurezza.

Adesso speriamo di tutto cuore che il peggio sia passato, e possiamo quindi guardare con più fiducia al nostro futuro.

Un futuro – pur se ancora incerto - che affrontiamo con grande determinazione mettendoci tutto il nostro impegno e garantendo l’osservanza delle regole a protezione sia del pubblico che dei nostri collaboratori. Non sarà facile né breve, ma vogliamo con tutte le nostre forze poter continuare a dire: noi ci siamo.

Stefano Donetti, Presidente Aicg (Associazione italiana Centri Giardinaggio)

L'articolo è pubblicato su Agricommercio e Garden Center n. 3/2020

Dall’edicola digitale al perché abbonarsi

Rivendite agrarie e garden center non si sono mai fermati - Ultima modifica: 2020-05-14T08:37:12+02:00 da Agricommercio e Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome