Pac 2023-27, novità sul sostegno accoppiato

[nbm-post-excerpt length=”230" count=”word” more=”…”]

È intervenuta una modifica del sostegno accoppiato al reddito per il girasole e la colza.

La versione originale dell’art. 27 del dm 23 dicembre 2022 prevedeva infatti la presentazione da parte dell’agricoltore, all’atto della domanda unica, del contratto di fornitura sottoscritto con l’industria di trasformazione.

I centri di stoccaggio

Tale previsione non teneva conto che la materia prima agricola – girasole e colza - transita per il tramite delle strutture intermedie e che difficilmente un agricoltore si interfaccia direttamente con l’industria di trasformazione.

Tale modifica è stata chiesta da Compag che ha sottolineato la necessità di ricomprendere anche le strutture intermedie, come i centri di stoccaggio, nel testo della legge, al fine di consentire all’agricoltore di sottoscrivere contratti di fornitura con l’industria di trasformazione attraverso queste strutture.

Risoluzione di un problema

Le richieste di Compag sono state accolte dal Ministero delle politiche agricole che ha dimostrato una grande attenzione e velocità nella risoluzione del problema che affliggeva soprattutto la parte agricola, destinataria dell’aiuto accoppiato.

Clicca per vedere il video di Edoardo Musarò, Vice direttore Compag

Pac 2023-27, novità sul sostegno accoppiato - Ultima modifica: 2023-05-08T16:56:57+02:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome