Airone ®, ampio spettro e doppia formulazione

airone
Le prove sperimentali confermano un’attività comparabile a quella del mancozeb, contro peronospora, escoriosi e black-rot

I tradizionali fungicidi rameici, da sempre pilastri fondamentali di molte strategie di difesa fitoiatrica, sono stati toccati negli ultimi anni da un notevole miglioramento tecnologico, che ha portato sul mercato alcune soluzioni di grande interesse.

All’interno della gamma Gowan Italia sono disponibili i fungicidi Airone ®, caratterizzati da una miscela innovativa e brevettata, unica nel suo genere, che combina due forme di rame: ossicloruro e idrossido. Questo abbinamento sinergico massimizza i vantaggi dei due sali di rame per un’ottima performance fungicida: l’idrossido di rame garantisce rapidità di azione e attività a dosi basse; l’ossicloruro di rame assicura maggiore persistenza e minore dilavamento; inoltre l’uno e l’altro non sono fitotossici quando applicati anche a 5 °C.

Al formulato in granuli idrodispersibili Airone ® Più (rame ossicloruro 14% + rame idrossido 14%; formulazione WG “Fluid Bed Technology”) si è aggiunta quest’anno la formulazione SC Airone ® Liquido (rame ossicloruro 136 g/L + rame idrossido 136 g/L) che ha anche alcuni impieghi aggiuntivi rispetto ai tanti già previsti, come ortaggi a foglia e legumi.

Airone ® Liquido e Airone ® Più sono noti soprattutto come antiperonosporici, ma grazie all’ampio spettro d’azione che li contraddistingue sono altresì capaci di svolgere, ad esempio su vite, una valida azione collaterale contro escoriosi, marciume nero, melanosi e rossore parassitario.

In particolare, recentemente sono stati presentati i risultati di prove condotte in diversi areali e su più varietà, nelle quali entrambi i formulati Airone ® hanno mostrato un ottimo contenimento dell’escoriosi della vite (Phomopsis viticola) comparabile a quella del mancozeb e quindi in grado di offrire, in un contesto di limitazione dell’impiego dei ditiocarbammati, una possibilità in più nei calendari di difesa.

Nel corso degli anni era stata già dimostrata innanzitutto la grande efficacia antiperonosporica di Airone ® con numerose prove di campo, a confronto sia con altre formulazioni rameiche, sia con il mancozeb.

Inoltre anche per quanto riguarda il marciume nero o “black-rot” (Guignardia bidwellii), Airone ® Più ha già mostrato un’azione comparabile a quella del mancozeb, molto utile sia nelle applicazioni di pre-fioritura, sia fino allo sviluppo degli acini per la protezione del grappolo.

Airone ® Liquido e Airone ® Più vanno utilizzati in maniera preventiva, su vite alla dose, rispettivamente, di 200-300 ml o grammi, per 100 litri di acqua. In caso di elevata pressione infettiva della peronospora o di condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 400 ml o grammi.

 

Leggi l’articolo completo su AgriCommercio & Garden Center n. 2/2017

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome