Home Autori Articoli di Agricommercio e Garden Center

Agricommercio e Garden Center

185 ARTICOLI 0 Commenti

GIORNATE FITOPATOLOGICHE 2010/2

Aumentano le avversità delle colture. Crescono gli adempimenti per adeguarsi all’evoluzione della normativa fitosanitaria. Diminuisce il numero di sostanze attive disponibili, ma non la propensione all’innovazione delle multinazionali del settore. Per questo le Giornate Fitopatologiche allargano le proprie competenze. Quattro giornate, cinque sessioni di discussione oltre al convegno di apertura, 185 i lavori presentati.

GIORNATE FITOPATOLOGICHE 2010/1

Percorso ad ostacoli per l’agrochimica europea. Se la Dir. 91/414 ha portato alla revoca del 60% delle sostanze attive, l’applicazione del nuovo Reg. 1107/2009 potrebbe comportare un’ulteriore diminuzione delle registrazioni entro 5 anni. È questo il presumibile impatto dei cut-off criteria e della valutazione comparativa, le novit? pi? impattanti della nuova disciplina europea sull’immissione in commercio degli agrofarmaci.

UNA BUONA FERTILIZZAZIONE

I prodotti a disposizione sono sempre più specializzati per singoli gruppi di piante, ma anche per tipologia di nutrienti e origine, perfino biologica, delle materie prime. Prossime operazioni in giardino, nell’orto e sul terrazzo.

AGROFARMACI. USI SOSTENIBILI

Aspetti delicati: produzione integrata obbligatoria e formazione di venditori e utilizzatoriMipaaf e Ministero dell’Ambiente stanno avviando le consultazioni per il documento definitivo. Riforma in vigore entro 3 anni

CONCIMAZIONE AUTUNNALE

CAMPAGNA 2009. Con i prezzi dei fertilizzanti ai livelli 2007 si puo' trovare spazio per investireA questo punto lo possiamo dire con dati alla mano: la campagna grano 2008-09 è stata tra le peggiori degli ultimi anni, con stime Agrit (programma statistico del Mipaaf) a –23% delle produzioni cerealicole 2009 su quelle 2008. Oltre i prevedibili cali delle superfici (tra il 15 ed il 18%) anche la qualit? ha lasciato a desiderare, quantomeno in termini di difformit? tra le varie aree. E pensare che i produttori di pasta sono alla perenne ricerca di uniformit? qualitativa che, purtroppo, riescono a garantirsi solo con grani d’importazione. 

SPECIALE DIABROTICA

Un confronto sull’entità dei danni e sulle contromisure da adottare«Perchè volete mettere maiscoltori e apicoltori uno contro l’altro?». «Prima ci date i concianti, poi li togliete nel momento in cui ne abbiamo più bisogno». Ma anche un secco: «Non utilizzate questioni tecniche e agronomiche per fini politici». Il convegno “Diabrotica, l’impatto economico e tecnico sulla filiera del mais”, organizzato da Terra e Vita a Milano lo scorso 15 settembre ha dato l’opportunità a numerosi tecnici ed imprenditori (oltre 140 le presenze) di ascoltare le ultime novità sui danni e sulle contromisure per fronteggiare il pericoloso insetto. Ma anche di fare sentire alle istituzioni la propria voce. E testimoniare così che l’impatto sulla filiera maidicola, già messa a dura prova dalla crisi di mercato, è pesante. 

INTERVISTA AL NEOELETTO PRESIDENTE DI ASSOFERTILIZZANTI

Cresce l’attenzione sul ruolo della terra. L’innovazione è l’arma più importante per superare la crisi Cambio della guardia ai vertici di Assofertilizzanti. Nell’ambito dell’assemblea nazionale dei produttori di fertilizzanti, che si è tenuta a Taormina il 14 e 15 maggio, Bartolomeo Pescio (amministratore delegato di Yara) è stato nominato presidente dell’associazione. Pescio succede a Narciso Salvo di Pietraganzili che, dopo quattro anni di presidenza, non lascia comunque Assofertilizzanti.

MICOTOSSINE MAIS

Trattare la piralide del mais entro il picco delle catture Le recenti normative europee sui contaminanti naturali e una maggiore attenzione agli aspetti qualitativi e sanitari del mais hanno accentuato l’attenzione degli operatori della filiera verso la diffusione della piralide del mais [Ostrinia nubilalis (Hübner)]. Negli ultimi anni, infatti, la diffusione di questo insetto è sensibilmente cresciuta, arrivando ad interessare oltre il 90% delle piante tra il 2002 e il 2006 (AA.VV, 2004; Saladini et al., 2008). Mediamente sono state riscontrate oltre 3 larve per pianta e frequentemente 3 generazioni all’anno.

ORTICOLTURA. SPECIALE DIFESA ORTIVE

I metodi di disinfestazione dei terreni hanno subito variazioni in merito ai dosaggi della chimica e all’impiego La moderna orticoltura, soprattutto in ambiente protetto, è sempre più indirizzata verso l’ottenimento di risultati economicamente vantaggiosi attraverso quelle pratiche agricole (monocoltura praticata in forma sempre più intensiva, fumigazioni del terreno non sempre necessarie, concimazioni sempre più spinte ecc.) che nel tempo, per motivazioni diverse, non sono prive di effetti indesiderati, per cui il loro impiego deve essere valutato in un bilancio nell’ambito del quale gli effetti favorevoli devono essere superiori alle influenze negative.

L’OFFERTA POCO ELASTICA GONFIA I PREZZI

I concimi combattono la crisi alimentareNegli ultimi mesi la richiesta di cereali a livello mondiale è cresciuta in maniera esponenziale e ha fatto sì che le scorte strategiche dei paesi sviluppati, Usa ed Europa in testa, già ridotte ai minimi storici, si siano praticamente azzerate.La spinta mondiale alla produzione di biomasse a fini energetici e per biocarburanti sottrae superfici alla produzione di colture alimentari. 

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Bottone #1

Bottone #2

Bottone #3

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

css.php