Fiori on line con Bloovery, piattaforma dal produttore al retail

Una piattaforma digitale che mette in contatto i produttori di piante e fiori e coloro che questi prodotti li vendono, come garden center e floral designer

Bloovery è una startup che ha saputo innovare, grazie alla tecnologia, un settore tradizionale come quello floricolo (che nel corso degli ultimi anni non è passato attraverso alcun processo di digitalizzazione) e ha semplificato la user experience dei clienti.

L’industria floreale all’ingrosso infatti soffre di una grossa lacuna tecnologica nei processi di vendita e distribuzione: l’acquisizione dei clienti è fatta mediante agenti sul territorio con costi altissimi; tutte le operazioni vengono gestite ancora manualmente, impiegando il triplo delle risorse necessarie; la logistica manca di un reale tracciamento dei prodotti.

Ecco come funziona 

Bloovery è la piattaforma che permette di ordinare più di 15mila articoli online direttamente dal produttore.

Bloovery punta a ridurre tutte queste inefficienze connettendo in modo digitale i produttori e i rivenditori del settore floreale grazie a questa piattaforma che rende semplici e immediati l’esperienza di acquisto e il controllo delle spedizioni, così da abbattere gli sprechi di merce, tempo e denaro.

Inoltre Bloovery è la prima realtà direttamente collegata alle aste olandesi dei fiori, dalle quali ogni giorno transita il 60% della produzione mondiale, e permette, per ogni ordine, di ricevere una valutazione precisa del miglior prezzo disponibile.

I clienti di Bloovery sono tutti i professionisti del settore floreale, quali fioristi, garden center, floral designer e wedding planner, che hanno la possibilità di acquistare fiori, piante e accessori tramite un webshop, scegliendo da un catalogo di oltre 15mila articoli.

Dall’idea al crowdfunding

Gli ordini su Bloovery si gestiscono anche dallo smartphone.

L’idea della piattaforma è venuta al ceo e co-founder di Bloovery Simone Guzzetti, ingegnere, un’esperienza come e-commerce manager di Vodafone e in seguito imprenditore nel settore florovivaistico tradizionale, e all’altro co-founder, Michele Dondi, laureato in Economia, diversi anni di esperienza come product manager nei servizi digitali di Vodafone, successivamente responsabile di un’agenzia di digital content.

Attualmente Bloovery ha conquistato e fidelizzato oltre 90 clienti B2B nel Nord Italia generando oltre 320 milioni di euro di fatturato, e ha appena concluso con successo il programma di accelerazione in Luiss Enlabs con un aumento del fatturato medio di oltre l’80% e l’acquisizione clienti cresciuta del 76%.

Per completare lo sviluppo della piattaforma e approdare nei primi due mercati europei, Francia e Spagna, Bloovery ha lanciato una campagna di crowdfunding su Mamacrowd.

Fiori on line con Bloovery, piattaforma dal produttore al retail - Ultima modifica: 2020-05-23T15:21:14+02:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome