Spazzaneve, quando serve è difficile noleggiarlo

spazzaneve
Se a un’estate torrida seguirà, come ci si aspetterebbe, un inverno particolarmente nevoso, è bene non farsi trovare impreparati nell’assortimento

Gli spazzaneve sono una tipologia di macchine fra quelle più legate all’andamento meteo. Prova ne è il fatto che, essendo stato l’inverno 2014 decisamente mite e poco nevoso, le vendite secondo i dati 2014 stimati diffusi da Comagarden (FederUnacoma) insieme con il gruppo di rilevamento Morgan hanno segnato una pesante battuta d’arresto degli spazzaneve, i cui numeri tra il 2013 e il 2014 sono diminuiti di ben 4.206 unità, con una contrazione pari al 41,1%. Ancora peggio ha fatto il quarto trimestre 2014 (monitoraggio trimestrale Morgan) che ha registrato un calo di ben -54,1%.

Non è azzardato ipotizzare che, se anche il prossimo inverno dovesse mantenersi climaticamente in linea con quello precedente, le vendite si mantengano sulla stessa falsariga. Ma se viceversa, anche in relazione all’estate caldissima e secca appena passata, la stagione invernale dovesse presentarsi rigida e nevosa, certamente gli spazzaneve schizzerebbero in cima alla classifica delle vendite.

È bene pertanto prevedere fin da questo mese quale linea tenere riguardo all’assortimento standard: un certo numero di pezzi, diversificati per prestazioni e prezzi, è necessario nel magazzino di ogni rivendita che tratti anche macchine impegnative e stagionali come questa tipologia.

Senza naturalmente dimenticare, in ogni punto vendita grande o piccolo, una buona gamma di pale da neve che, in caso di bisogno, vengono vendute in pochi giorni…

 

L’articolo completo è pubblicato su Agricommercio e Garden center n. 10/2015

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome