Corasil, fitoregolatore auxinico per gli agrumi

corasil di biolchim
Per ottenere l’effetto anticascola su arancio bisogna applicare il prodotto prima dell’invaiatura.
A base di diclorprop-P, la sua applicazione permette di incrementare la pezzatura dei frutti di arancio, mandarino, clementine e limone. Su arancio ha anche funzione anticascolante

Incremento della produzione commerciale, aumento della percentuale di frutti con calibri superiori alla media, riduzione e ritardo della cascola, nessun effetto negativo sulla qualità della produzione, flessibilità d’impiego: sono i vantaggi principali derivanti dall’impiego di Corasil ®, innovativo fitoregolatore auxino-simile commercializzato da Biolchim (proprietaria della registrazione di Corasil ® è Nufarm, ma esso viene distribuito in esclusiva per l’Italia da Biolchim).

corasil di biolchimCorasil ® è un prodotto a base di diclorprop-P puro concentrato al 2,7% (corrispondenti a 25 g/L), specifico per arancio, limone, clementino e mandarino. Esso è in grado, in funzione dell’epoca di impiego, di incrementare la taglia dei frutti oppure di ridurne la cascola, in prossimità della raccolta, sulle varietà di arancio più soggette al fenomeno. Corasil ® non ha alcun effetto negativo sulla fisiologia della pianta e sulla qualità dei frutti, infatti è il fitoregolatore più utilizzato su agrumi nel mondo. Diclorprop-P, molecola già valutata in Europa e inclusa in Allegato I, è una sostanza attiva ad azione auxino-simile che agisce stimolando i processi fisiologici indotti dall’acido indolacetico (IAA), l’auxina naturalmente prodotta dalle piante. Nelle piante, le auxine (composti chimicamente simili all’IAA) sono naturalmente prodotte nei meristemi apicali delle gemme, nelle foglie giovani ed elicitano numerosi processi fisiologici: divisione ed estensione cellulare, allegagione, sviluppo dei frutti, dominanza apicale, ecc. In particolare negli agrumi le auxine durante la fase di accrescimento migliorano anche l’elasticità e la dimensione delle vescicole (organi presenti nei frutti in cui è contenuto il succo), proprietà che permette un maggiore accumulo di liquidi: incrementando il volume di ogni singola vescicola si ampliano la taglia dei loculi e, di conseguenza, la dimensione dei frutti. Inoltre Corasil, se applicato in fase di inizio invaiatura, è in grado di ridurre o inibire l’abscissione, cioè la cascola dei frutti, sulle varietà di arancio più soggette a questa fisiopatia.

Frutti più grossi e uniformi

Pertanto l’impiego di Corasil ® è utile perché garantisce ingrossamento del frutto e uniformità di pezzatura: infatti il mercato richiede per mandarino e clementine pezzature uniformi ed elevate, per arancio e limone buone pezzature soprattutto in annate di carica. I conseguenti vantaggi economici, in termini di aumento della produzione lorda vendibile, dell’impiego di Corasil® sono evidenti: l’aumento di pezzatura dei frutti determina un incremento di produzione per ettaro e porta a un aumento del prezzo unitario, la riduzione della cascola aumenta il quantitativo di raccolto per ettaro, la finestra di raccolta più ampia permette di ottimizzare l’organizzazione aziendale e sfruttare maggiori opportunità di mercato.

corasil di biolchim
Il momento di applicazione ideale per ottenere l’ingrossamento del frutto.

L’impiego di Corasil® deve essere inserito in un programma di nutrizione completo; il frutteto deve trovarsi in uno stato idrico-nutrizionale ottimale; se sono presenti fisiopatie o evidenti carenze nutrizionali, la risposta di Corasil® non sarà ottimale.

L’attuale formulazione di Corasil ®, emulsione concentrata, è la più evoluta e a basso impatto ambientale: essa ha consentito di ottenere la migliore classificazione tossicologica rispetto agli altri formulati a base di diclorprop-P, consentendo a Corasil® di essere inserito nell’Allegato 1. Il 30 settembre 2017 è stato pubblicato, a seguito della valutazione dell’Efsa, il decreto, valido in tutta l’Europa, di accettazione dell’innalzamento del residuo massimo ammesso (LMR) di diclorprop-P a 0,3 ppm per arancio, clementine, mandarino e limone.

COME UTILIZZARE CORASIL ®

Colture Dose (ml/hl) Modalità di impiego
INGROSSAMENTO DEI FRUTTI
Arancio 125 Applicare con diametro dei frutti di 20-21 mm. In applicazioni tardive usare la dose di 150 ml/hl.
Mandarino e clementine  100-125 Applicare con diametro dei frutti di 13-15 mm. In applicazioni tardive e in agrumeti con frutti di piccola taglia usare la dose di 150 ml/hl.
Limone 200 Applicare con diametro dei frutti di 22-25 mm.
RIDUZIONE DELLA CASCOLA
Arancio 60 Applicare quando il colore del frutto cambia da verde scuro a verde chiaro, impiegando 1.500-2.000 l/ha di acqua (max 2 l/ha di prodotto). Trattamenti tardivi riducono l’efficacia, senza effetti collaterali.
Fonte: Biolchim

Leggi l’articolo completo di grafici su AgriCommercio & Garden Center n. 6/2018

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome