Integrated Crop Solutions prove Syngenta su pomodoro

syngenta
Gemini Sachet con l’acaro fitoseide Amblyseius andersoni per il controllo dell’eriofide rugginoso.
Per la sperimentazione è previsto uno specifico protocollo di coltivazione che prevede anche il ricorso a trappole e il rilascio di insetti utili

Syngenta è l’unico gruppo mondiale interamente dedicato all’agribusiness in grado di proporre un’offerta in cui l’integrazione tra le competenze, le risorse scientifiche e il supporto tecnico commerciale produce soluzioni innovative e ad alto valore aggiunto, costantemente in linea con l’evolversi delle esigenze dell’intera filiera agricola.

«L’obiettivo di fornire un’offerta innovativa, mirata a soddisfare la richiesta sempre crescente di prodotti che siano non solo sicuri, controllati e affidabili, ma anche frutto di produzioni realmente sostenibili, viene raggiunto da Syngenta - dichiara Giacomo Purromuto, Technical Support and Sustainable Agriculture Expert South Syngenta Italia - mediante numerose iniziative di formazione, informazione e sensibilizzazione su temi quali l’uso sicuro degli agrofarmaci, il miglioramento della qualità della distribuzione e la gestione multifunzionale del territorio tesa all’incremento e alla tutela della biodiversità (progetto Operation Pollinator)».

Specifici protocolli di coltivazione sono stati quindi studiati e sperimentati per pomodoro, peperone, zucchino, melanzana, vite da vino e tavola, fragole e ornamentali.

 

L’articolo intero è pubblicato su Agrigiornale del Commercio e Garden Center n. 11-12/2015

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome