Nuove dannose cocciniglie

cocciniglie
Adulto di Pseudococcus comstocki.
Ogni anno arrivano nuovi parassiti animali che poi si diffondono a macchia d’olio. Il rimedio o gli interventi di prevenzione contro le cocciniglie

Risale al 2004 l’arrivo in Italia di un nuovo cotonello, le cocciniglie Pseudococcus comstocki Kuwana, Comstock mealybug in inglese, un Rincote Pseudococcide originario dell’Estremo Oriente che già nel 1918 venne introdotto accidentalmente negli Stati Uniti, con gravi danni per le piante da frutto, e poco dopo nell’Est Europa.

Nel nostro Paese fu rinvenuto 11 anni fa su gelso nero (Morus nigra) in un parco urbano nel Veronese, in Veneto e, nello stesso anno fu riscontrato in Francia su M. kagayamae. Nel 2006 le segnalazioni riguardarono il Trevigiano e le sponde gardesane, su ornamentali come Hypericum, Prunus laurocerasus e Viburnum tinus, e la Bassa modenese (Emilia-Romagna) su peri. Nel 2008 nuovamente nel Veronese risultarono infestati alberi di pesco. Nel 2011 il parassita in Emilia-Romagna era esteso sul pero – e in misura minore sul melo – fra le province di Modena, Bologna e Ferrara, e sul pesco in Romagna.

 

L’articolo completo (comprende anche un Focus sui fertizzanti) è pubblicato su Agricommercio Garden center n. 5-6/2015

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome