Tappeto erboso, una gestione con approccio olistico

tappeto erboso icl iturf event, visita ai campi sportivi di coverciano
iTurf Event, visita ai campi sportivi di Coverciano.
Icl nel corso dell’iTurf Event che si è tenuto presso il centro tecnico della Figc di Coverciano (Firenze) ha presentato le sue migliori proposte per la gestione del tappeto erboso

La gestione ottimale del tappeto erboso non deve perseguire solo lo scopo di ottenere superfici di gioco a elevate prestazioni, ma è necessaria anche una visione a 360° gradi, che tenga conto di tutti i fattori (agronomici, tecnici, ambientali ed economici) e coinvolga tutti gli attori interessati (aziende, federazioni, istituzioni, manutentori). Questo è quanto è emerso bel corso del convegno iTurf, che si è tenuto recentemente presso il Centro tecnico della Federazione italiana gioco calcio di Coverciano (Fi), proposto da Icl, azienda leader a livello mondiale nei settori di florovivaismo, agricoltura, verde professionale.

iTurf, coniato da Icl, significa integrated Turf Management, ovvero Gestione integrata del tappeto erboso.

«Riteniamo che il miglior tappeto erboso ad uso sportivo sia creato attraverso un approccio olistico, che la gestione responsabile della superficie di gioco richiede considerazioni, comprensioni e pianificazione avanzata» ha detto Andy Owen, Icl international technical manager, intervenendo a Coverciano.

UN CAMPO OTTIMALE

Per ottenere un campo di gioco ottimale è dunque necessario poter disporre di una buona genetica delle varietà di piante, in relazione con i fattori esterni, quali la luce, la temperatura, l’acqua, l’apporto di sostanze nutritive. Bisogna, inoltre, tener conto del modificarsi delle risposte delle piante in funzione della loro fase fenologica e dell’alternanza delle stagioni.

Infatti, durante il periodo estivo si assiste a un aumento del metabolismo delle piante e alla massima espressione del potenziale di crescita dello sviluppo radicale, mentre nel periodo autunno-invernale si può costatare un migliore stato di salute del tappeto erboso, dovuto alla riduzione della pressione esercitata dalle fitopatie, anche se in questo periodo si concentrano maggiormente le competizioni e quindi l’usura della superficie aumenta. La primavera è il periodo ideale per la manutenzione del campo, grazie alla pronta ripresa esercitata dalle piante in questo periodo. Icl, attraverso la sua gamma di prodotti specializzati per il verde sportivo, propone un programma studiato sulle esigenze del sito.

LA NUTRIZIONE

Per quanto riguarda la nutrizione i fattori in gioco sono molteplici. Per questo Icl propone due soluzioni:

Sierrablen Plus, concime NPK 24-5-13, caratterizzato dalla tecnologia a cessione controllata Pace e Poly-S, che garantisce un rilascio costante e graduale degli elementi nutritivi nell’arco di 2-3 mesi;

Seamax, biostimolante di qualità superiore ad alta densità, prodotto utilizzando l’alga Ascophyllum nodosum. Sierrablen Plus, distribuito in presemina, garantisce un migliore sviluppo e rinnovo dell’apparato radicale, se paragonato alle tecniche di fertilizzazione tradizionali, riducendo l’usura dovuta alla trazione esercitata durante le fasi di gioco. Tali caratteristiche sono mantenute nel tempo grazie all’utilizzo di Seamax, che aumenta la resilienza del tappeto erboso.

Per raggiungere le alte performances richieste per gli impianti sportivi è necessario anche un programma di gestione dell’umidità del suolo.

Per far fronte a questo tipo di esigenza Icl mette a disposizione dei professionisti: H2Pro FlowSmart, che migliora il deflusso dell’acqua riducendone la tensione superficiale dell’acqua, e favorendo quindi l’infiltrazione della stessa; H2Pro AquaSmart, un agente umettante che riduce il rischio di macchie idrofobiche e consente una lunga durata di prestazioni.

LE VARIETÀ PROPOSTE

Una buona genetica è la base di partenza per ottenere un valido campo di gioco. Per questo Icl conduce un programma internazionale di prove e selezione, con lo scopo di isolare le qualità maggiormente ricercate dagli impianti sportivi moderni: tolleranza alle basse ed alte temperature, alla salinità, alle malattie, al traffico, alle zone d’ombra, alla Rhizoctonia.

Lolium perenne Mistral. Sviluppato negli Stati Uniti, mostra un’eccellente qualità complessiva, un colore verde scuro intenso, un’elevata tolleranza a Gray Leaf Spot (Pyricularia grisea), alla salinità, al calpestio. Mistral garantisce, inoltre, una buona vigoria e un’ottima resistenza alle alte temperature e alla siccità.

Lolium perenne Grandslam GLD. Sviluppato negli Stati Uniti, presenta una capacità di accrescimento molto rapida, un’eccellente qualità nelle zone del campo maggiormente soggette al calpestio e un’alta tolleranza all’usura. Ottima anche la tolleranza a Gray Leaf Spot , colorazione intensa e elevata velocità di insediamento.

Lolium perenne Fastball Rgl. Sviluppato negli Stati Uniti, presenta un’eccellente adattabilità alle altezze di taglio e all’usura derivante dall’attività sportiva; mostra anche una marcata tolleranza alla ruggine, a Gray Leaf Spot, al calpestio ed al taglio basso. Ideale per nuove semine e trasemine.

Lolium perenne Renovator 3GLSD. ProSelect Renovator 3GLSD è un nuovo miscuglio a base di Lolium perenne (100%) adatto alla rigenerazione di superfici sportive ed ornamentali. Grazie all’impiego di varietà di Lolium perenne di ultima generazione, garantisce elevata velocità di insediamento, superiore tolleranza al calpestio, ottimo valore estetico, colorazione intensa ed elevata tolleranza a Gray Leaf Spot, alla siccità e alla salinità.

Poa pratensis Heatmaster SPF30. Sviluppato negli Stati Uniti, è caratterizzata da una buona tolleranza agli stress temici ed idrici, alle zone d’ombra, rapidità di insediamento, abbondanza di produzione di rizomi, resistenza all’usura e calpestio, intensità della colorazione, velocità della ripresa primaverile, tolleranza alle patologie fungine.

Poa pratensis (30%) e Lolium perenne (70%) - Sports Plus. ProSelect Sport Plus è un miscuglio a base di Lolium perenne (70%) e Poa pratensis ibrida (30%). Particolarmente adatto a nuove realizzazioni di superfici sportive, oltre a buona capacità di insediamento e di recupero, questo miscuglio presenta un ottimo aspetto estetico ed una colorazione intensa. Il seme è protetto dalla tecnologia Smart Start™ che garantisce un’ottima germinabilità.

LOTTA ALLE PATOLOGIE

Altrettanto importante è il controllo delle patologie che possono insorgere. La soluzione “autorizzata” per il controllo delle malattie del tappeto erboso è Bioten, un fungicida biologico ad azione antagonista per la prevenzione delle malattie fungine del terreno, che esplica una elevata efficacia nei confronti di: Pythium spp., Rhizoctonia solani, Sclerotinia spp., Sclerotium rolfsii. Il prodotto va distribuito in via preventiva e la sua azione antagonista si manifesta sottraendo lo spazio vitale e il nutrimento ai patogeni, con il risultato di inibirne la crescita e la diffusione. Bioten® , una volta applicato, sviluppa e colonizza rapidamente la rizosfera, creando una vera e propria barriera fisica che ostacola l’accesso dei patogeni agli organi bersaglio. Nei confronti di alcuni funghi, come ad esempio la Sclerotinia spp. e lo Sclerotium rolfsii, è inoltre in grado di colpire direttamente il patogeno, attaccandone per via enzimatica la parete cellulare

tappeto erboso
Sistema di illuminazione artificiale per stimolare la crescita all'interno dei campi da calcio.

 

Leggi l’articolo su AgriCommercio & Garden Center n. 8/2017

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome