Parola d’ordine: macchine a batteria

macchine a batteria
A Eima Green, il Salone bolognese del novembre scorso, hanno trionfato intere linee di apparecchi privi di carburante o fili, per salvaguardare l’ambiente

Perfino chi, finora, produceva solo attrezzi manuali, dal 2019 proporrà macchine a batteria. Questo dà la dimensione del fenomeno “senza carburante, senza fili”, che nel recente Eima Green, salone delle macchine per giardinaggio, è letteralmente esploso. Tutti i maggiori marchi italiani hanno approntato una linea di apparecchi dotati di batteria, ideali per gli hobbisti per praticità d’uso ed efficienza. E gli appassionati li preferiscono, non solo perché sono intuitivi e facili, ma anche perché, rispetto ai motori a scoppio, rispettano l’ambiente (cosa che fanno anche i modelli elettrici, ma con maggiore scomodità e vincoli d’impiego).

Questo non significa che il motore a scoppio o quello elettrico siano già scomparsi: soprattutto nell’ambito della cura professionale del verde, per il 99% le macchine sono ancora a scoppio (fanno eccezione alcuni grossi robot rasaerba, in grado di coprire superfici di oltre 1.000 mq), ma la Ricerca & sviluppo le ha rese comunque meno impattanti sull’ambiente (meno rumorose e meno inquinanti, con una resa superiore).

Tuttavia, anche chiacchierando con diversi responsabili delle aziende presenti a Bologna, è emerso che già al salone del 2020 è probabile che la batteria occupi la metà degli assortimenti aziendali, e che nell’arco di una decina d’anni soppianti, magari in abbinamento con altre tecnologie ancora sconosciute, i carburanti come fonte di energia. Perché è l’ambiente che ce lo chiede, ormai con le cattive, visti i rivolgimenti climatici altamente distruttivi che stanno ultimamente riguardando l’Italia e il Pianeta in generale.

Quindi, il rivenditore accorto deve assolutamente inserire nell’assortimento 2019 i nuovi modelli di macchine a batteria, se possibile anche di due o più aziende diverse. Quali macchine finora sono sul mercato, e già affidabili? Sicuramente i robot tosaerba, i rasaerba portati, le tagliasiepi, i soffiatori e qualche soffiatore/aspiratore, i biotrituratori. Sono appena arrivati i decespugliatori, le motoseghe e i rider. Attendiamo per il futuro (vicino: magari già nel 2020) i trattorini ride-on e tanta potenza per tutti, ma senza inquinare…

macchine a batteria

Tutti i nuovi prodotti li puoi trovare su AgriCommercio & Garden Center n. 8/2018

Abbonati e leggi l’edicola digitale

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome