Compag, in cantiere tante nuove iniziative

Compag e commercianti in mezzi tecnici per agricoltura
Una serie di interessanti progetti a sostegno dei commercianti di mezzi tecnici per l’agricoltura

In un settore in continua evoluzione e spesso caratterizzato da incertezza e confusione come quello dei mezzi tecnici e dei servizi per l’agricoltura, si sente sempre di più la necessità di portare avanti idee e sviluppare dei servizi che possano essere d’aiuto a tutto il settore, non solo dal punto di vista normativo ma anche da un punto di vista tecnico-pratico.

Le idee di Compag si trasformano in iniziative sempre al passo con i tempi e rappresentano un punto di riferimento importante per tutti il comparto del commercio dei mezzi tecnici e del servizio di stoccaggio per l’agricoltura. Partendo infatti dagli spunti provenienti dalla quotidiana attività lavorativa dei propri associati e grazie anche alla partecipazione a diversi tavoli Ministeriali ha un quadro chiaro di quelli che sono i punti di forza e i punti deboli di un settore che attualmente sta attraversando una fase di notevole cambiamento. Per questo motivo vediamo quali sono alcuni dei progetti sui quali la Federazione sta lavorando per il prossimo futuro. Il primo è quello della realizzazione insieme al Ministero dell’Agricoltura di una piattaforma che consenta una gestione più efficiente e rapida delle autorizzazioni per le emergenze fitosanitarie.


Compag e i partner europei

U’iniziativa volta ad allargare lo sguardo verso il panorama europeo è quella che verrà portata avanti nel 2019 e che ha come obiettivo l’organizzazione di visite guidate in diversi Paesi Europei per capire la struttura organizzativa del commercio dei mezzi tecnici per l’agricoltura al dì fuori dello scenario italiano. Questo permetterebbe di vedere in prima persona le differenze, le similitudini e i possibili spunti di crescita rispetto alla struttura organizzativa presente nel nostro Paese.


Emergenze fitosanitarie

Come ben sappiamo, infatti, ogni anno pervengono al Ministero diverse centinaia di richieste per contrastare le emergenze fitosanitarie. Questo comporta un lavoro non di poco conto per gli uffici dei diversi Ministeriali coinvolti tra i quali il Servizio Fitosanitario Centrale. I passaggi burocratici a volte comportano un ritardo nella valutazione delle singole richieste, anche a discapito del breve periodo di 120 giorni concesso per contrastare l’emergenza fitosanitaria.

Partendo da questo problema, Compag si è proposta per sviluppare una piattaforma online che consenta a tutti gli attori coinvolti in questi passaggi (portatori di interesse, industria e Ministero) di poter comunicare e interagire in tempi più rapidi e in maniera più efficiente possibile.

Questo porterebbe non solo ad uno snellimento del lavoro per gli uffici Ministeriali, ma anche dei vantaggi per industria ed agricoltori che potrebbero gestire al meglio le problematiche fitosanitarie incontrate durante la produzione.

Compag si è proposta per sviluppare una piattaforma online
che consenta a tutta la filiera di comunicare e interagire
in tempi più rapidi e in maniera più efficiente possibile.

Il database dei fitosanitari

Un’altra questione abbastanza spinosa soprattutto per le rivendite agrarie è lo smaltimento dei prodotti che contengono sostanze attive che sono state revocate a livello europeo e sono quindi a livello nazionale i corrispondenti prodotti sono soggetti ad uno smaltimento delle scorte.

Per questo motivo l’idea di Compag è quella di arricchire il proprio database dei prodotti fitosanitari. Quest’ultimo per ora consente di visualizzare solo i decreti e i comunicati emanati dal Ministero della Salute. Il passo successivo sarà quello di ampliarlo con una sezione dedicata ai regolamenti Ue in modo da poter essere a conoscenza delle decisioni europee che poi dovranno essere recepite dal nostro Ministero.

agricoltura


I servizi finanziari all’azienda agricola

Esiste anche un progetto volto a favorire l’accesso al credito alle aziende agricole per l’acquisto dei mezzi tecnici necessari durante l’annata agraria. Facendo interagire al meglio le rivendite che potranno accedere al servizio mediante Compag, l’istituto bancario e le aziende agricole si punterà ad ottenere dei finanziamenti a breve termine che consentano di avere un duplice vantaggio: agli agricoltori di posticipare il pagamento al termine dell’annata agraria e ai rivenditori di avere la certezza degli incassi.

In un periodo in cui i cambiamenti avvengono molto più rapidamente rispetto al passato e per un settore come quello agricolo per il quale le norme divengono sempre più stringenti è importante per gli operatori del settore avere a disposizione strumenti che possano semplificare, migliorare e ottimizzare l’attività lavorativa quotidiana, sempre nel rispetto delle normative. 


Articolo pubblicato su AgriCommercio & Garden Center n. 8/2018

Abbonati e leggi l'edicola digitale

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome