Il decreto sui fitosanitari per usi non professionali

decreto
È il decreto previsto dall’art. 10 del dlgs 150/2012 la cui pubblicazione sarebbe dovuta avvenire entro il 26 novembre 2013

Per inciso, nel momento in cui scriviamo, il decreto sui “prodotti destinati ad utilizzatori non professionali” (PFnPO) non è ancora pubblicato, pertanto ci riferiamo all’ultima bozza che dovrebbe essere anche quella definitiva. Quella che ha seguito tutto il percorso burocratico, dall’approvazione di Bruxelles alle verifiche dell’ufficio legale e così via. Percorso che sta richiedendo un tempo inaspettatamente lungo visto che la data della sua piena applicazione era il 26 novembre 2015.

Un’alta considerazione prima di addentrarci nell’analisi del decreto riguarda il fatto che questo decreto probabilmente non renderà le cose più semplici, sia perché diminuirà in maniera drastica il numero di prodotti disponibili per l’agricoltura non professionale (si consideri che a tutt’oggi si possono utilizzare i prodotti per l’agricoltura professionale, seppure in confezioni relativamente piccole, purché non siano classificati T+, T, Xn o con classificazione equivalente per i prodotti CLP), sia a causa della macchinosità delle misure transitorie che devono portare alla piena applicazione del decreto. Questa considerazione fa comprendere che per continuare a svolgere una piccola attività agricola a scopi hobbistici diventa necessario procurarsi il certificato di autorizzazione all’acquisto e all’impiego (patentino).

Il decreto sui PFnP

Si distinguono i prodotti:

  • PFnPO, destinati alla difesa delle piante ornamentali in appartamento, balcone e giardino;
  • PFnPE, destinati alla difesa delle piante edibili.

I PFnP riporteranno sull’etichetta la definizione di …

 

L’articolo completo è pubblicato su AgriCommercio & Garden Center n. 6/2016

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome